RAID AEREI SU LIVORNO

RAID AEREI SU LIVORNO

RAID AEREI SU LIVORNO

giugno 1943 us bombing livorno
giugno 1943 us bombing livorno

bombardieri statunitensi Boeing B-17
Flying Fortress della NASAF (North African Strategic Air Force) attaccarono
in maniera pesante la citta’ di Livorno ARCHIVIO FOTOGRAFICO


Venerdi’ 28 maggio 1943, formazioni di bombardieri statunitensi Boeing B-17 Flying Fortress della NASAF (North African Strategic Air Force) attaccarono in maniera pesante la citta’ di Livorno, colpendo sia le installazioni portuali, sia i quartieri residenziali, sia le industrie. Il bilancio delle vittime viene da una fonte

(1) stimato in trecento morti e un migliaio di feriti. Un’altra fonte

(2) un po’ piu’ dettagliata, riferisce che l’incursione fu compiuta da poco meno di 100 B-17 e che essa ebbe esiti devastanti. In particolare, furono gravemente danneggiate numerose navi e dati alla fiamme diciassette depositi di carburante su diciotto. Interi quartieri subirono gravi distruzioni e i morti sarebbero stati 249.

La Cronologia delle Operazioni dell’US Army Air Force del mese di maggio 1943 commentava laconicamente che il giorno 28 in Italy, NASAF B-17’s bomb the oil refinery, marshalling yard, harbor, and shipbuilding yards at Leghorn.